Pillole di Design

Si ricomincia a studiare

Settembre è il mese della ripresa dello studio. Parti con il piede giusto e organizza l’angolo dove poterti dedicare in tutta tranquillità all’apprendimento.

In questo articolo trovi alcune linee guida che puntano sia alla praticità che al benessere.

Foto di Julia M Cameron da Pexels

 

Studiare con efficacia

Per facilitare l’apprendimento è importante curare tre aspetti:

Spazio fisico. Studiare significa concentrarsi, quindi è necessario eliminare fonti di distrazione:

  • individua un luogo tranquillo e silenzioso all’interno della tua casa. Se non hai una stanza a disposizione, sii creativo: sfrutta la zona sotto la scala, un angolo del soggiorno, del corridoio, della tua camera e separala dal resto dell’ambiente con elementi leggeri o mobili trasformabili
  • elimina dalla scrivania cellulare, smartphone, tablet, in questo modo aiuti il cervello a focalizzare l’attenzione
  • prepara tutte le cose che ti servono (fogli, matite, acqua, libri, …) per evitare continui spostamenti

Spazio mentale. Il livello di attenzione è legato ai nostri ritmi biologici. Individua qual è il tuo momento della giornata migliore per aprire i libri. Inoltre, se stai studiando più di un argomento, stabilisci sessioni di studio di massimo un’ora intervallate da pause di 10 – 14 minuti. Questo aiuta il cervello a staccare la spina, recuperare le energie ed essere pronto ad acquisire nuove informazioni

Gestione delle informazioni. Il miglior metodo di apprendimento è l’utilizzo delle mappe mentali, uno schema grafico che utilizza colori, immagini e parole chiave per creare collegamenti visivi tra le diverse informazioni. Predisponi sulla parete una lavagna (anche magnetica) dove poter creare le tue mappe mentali ed averle sempre ben visibili

Foto di Татьяна Танатова da Pexels

 

Linee guida per organizzare l’angolo studio

Se non si può dedicare una stanza intera allo studio spesso si utilizzano il tavolo del salotto, della cucina o, peggio ancora, si studia sul letto della camera. Questo non aiuta la concentrazione. Ricava un angolino appartato e segui queste semplici linee guida:

Colore. Dipingi la parete con una tinta chiara e luminosa. Scegli tra i seguenti colori:

  • Bianco: usalo come sfondo e inserisci uno o due colori come decorazione su una parete oppure gioca con gli accessori
  • Giallo: stimola l’attività cerebrale, aiuta la concentrazione e riduce le tensioni
  • Arancione: stimola la socialità e il buon umore. È adatto nelle zone studio dei bambini
  • Verde: il colore della natura, favorisce la riflessione e la calma, non interferisce sulle prestazioni mentali anzi, crea una condizione di benessere
  • Blu: rallenta il battito cardiaco e la respirazione, quindi è considerato un calmante naturale

Scrivania

La scrivania deve poter contenere tutto ciò di cui hai bisogno. Le dimensioni variano in relazione allo spazio utile e alle necessità che hai per svolgere le tue attività. La profondità è tra 60 e 80 cm, la lunghezza tra 80 e 180 cm, l’altezza varia tra 70 e 80 cm. Scegli un colore neutro per il piano perché tonalità troppo accese potrebbero darti fastidio.

Seduta

Per favorire la giusta postura scegli una sedia ergonomica con altezza e schienale regolabili in avanti o indietro. Ricorda che l’angolo delle ginocchia deve essere di 90-110 gradi e gli avambracci devono appoggiarsi al piano del tavolo. Anche se apparentemente scomode, le sedie basculanti dotate di poggia-ginocchia sono un’ottima scelta.

Illuminazione

Sfrutta la luce naturale il più possibile ma anche una lampada da scrivania è fondamentale, ancora meglio se con un braccio regolabile per indirizzare la luce in modo puntuale. Posizionala dal lato opposto della mano con cui scrivi per evitare le ombre. È anche importante regolare l’intensità, né debole né eccessiva (per evitare l’abbagliamento).

Librerie/cassettiere

Hai bisogno di concentrazione, uno spazio ordinato è fondamentale. Quindi non dimenticare librerie, mensole o cassettiere per riporre le tue cose.

Verde

La concentrazione ha bisogno di un ambiente rilassante. Inserisci nel tuo angolo-studio delle piante. Il verde è gradevole, crea relax e stimola la creatività. Compra piantine in piccoli vasetti e posizionale sulla scrivania o sulle mensole. Con le piante da terra puoi anche delimitare e isolare il tuo angolo.

Da sx a dx: foto da Pinterest, di Oladimeji Ajegbile da Pexels, di Sharad Kachhi da Pexels, da internet

 

Pronti per studiare…

Non è una questione di grandezza dello spazio ma di organizzazione e progettualità. Identifica la zona della casa più tranquilla, scegli il colore e poi scrivania, sedia, luce, librerie e verde. Queste sono le basi ma non ti fermare… personalizza con foto, quadri, lavagne magnetiche, accessori. Vedrai… studiare sarà più stimolante!

 

Come sempre, se hai bisogno del mio aiuto, puoi contattarmi …

 

 

Esercizio
Fai un giro della tua casa, osservala e individua l’angolo che ti sembra più tranquillo. Prima di fare acquisti, vai nella mia bacheca Pinterest dove troverai immagini d’ispirazione per progettare il tuo angolo studio. 
Quando hai le idee chiare… passa all’azione. Buon lavoro!





FacebooktwitterredditlinkedintumblrmailFacebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *