FacebookpinterestlinkedininstagramFacebookpinterestlinkedininstagram

A tutto NERO!

by Angela D'Uffizi on 23 settembre 2017, no comments

Come nasce il nero?

Nel mondo occidentale, il colore nero tendenzialmente è usato con una connotazione negativa: le tenebre, la morte, il lutto. Questa dimensione è molto presente nella Bibbia ed è legata ai funerali, ai defunti e al peccato. Ma c’è anche un nero considerato “di valore”, quello dell’umiltà e dell’austerità, espresso dai monaci e imposto dalla Riforma. Nel tempo è diventato simbolo di autorità e oggi lo ritroviamo negli abiti dei giudici, degli arbitri, delle auto, dei capi di Stato. Si comincia a considerare il nero simbolo di forza e mistero, di eleganza e raffinatezza.

Il colore nero è dato dalla combinazione di tutti gli altri colori; se il materiale di un oggetto assorbe tutte le diverse lunghezze d’onda, senza rifletterne alcuna, dai nostri occhi viene percepito come nero. Il nero è associato al suo contrario, il bianco. Ad entrambi è stato a lungo contestato lo status di colore. Ed oggi? Oggi sono stati rivalutati e considerati colori tanto quanto gli altri.

Attualmente, il nero è molto utilizzato nel mondo della moda; spesso indica la volontà di andare contro le linee guida dettate dalla società per percorrere strade in controtendenza: a questo proposito, il nero è il colore maggiormente indossato dagli adolescenti e utilizzato dalle mode che inneggiano alla ribellione.

Come utilizzare il nero in casa?

Negli anni passati, il design e l’arredamento degli interni hanno privilegiato soprattutto il bianco, colore luminoso e rilassante. Oggi invece, oltre che nel modo di vestire, il total black sta prendendo il sopravvento sugli altri colori anche nel campo dell’arredamento. Sono molte le proposte e le possibili varianti di utilizzo di questo colore: dalle pareti, ai rivestimenti, alle pavimentazioni. Ovviamente se il total white risulta luminoso e leggero, il total black può suscitare una sensazione di buio perenne e di pesantezza.

L’interior design John Barman afferma che l’abbinamento di bianco e nero può forse apparire audace, ma permette soluzioni di grande raffinatezza se accostato a sfumature armoniche di bianco e grigio e interrotto da accenni di colore.

L’accostamento del nero con accessori e arredi colorati risulta molto efficace. Inoltre, abbinare il nero a colori vivaci (come il rosso, il viola, l’azzurro, il verde o il giallo) rompe l’oscurità, accendendo la casa e restituendo dinamismo ed esuberanza all’ambiente.

Possiamo utilizzarlo per esaltare quadri, fotografie, scritte, oggetti appesi, sculture.

Attualmente il nero è molto utilizzato nello stile industriale, in associazione con elementi di metallo e legno.

FacebooklinkedinFacebooklinkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *