Pillole di Design

Come scegliere i colori delle pareti

È arrivato il momento di cambiare look alla tua casa. Ma come scegliere i colori delle pareti? Continui a ripeterti: “Vorrei un tocco di originalità ma non so se mi stancherà”, “Vorrei scegliere i colori di tendenza per la casa ma ho paura che condizionino la scelta degli oggetti”… Sai come andrà a finire? Sceglierai colori neutri che non stancano e vanno sempre bene”.

Il finale, però, può essere diverso. Questo articolo è proprio per te che “vorresti ma non osi”. Ti darò alcuni consigli su come scegliere i colori per la casa e come individuare quelli giusti per il tuo benessere.

 

La psicologia dei colori

I colori influenzano il tuo umore e hanno uno specifico impatto sulle emozioni. Ci sono colori caldi, colori freddi e colori neutri e ognuno influisce in modo diverso sulla psiche.

 

Quali sono i colori caldi

I colori caldi si chiamano così perché contengono una maggiore quantità di giallo e ricordano il sole, l’estate e quindi il calore. Sono:

  • il giallo: stimola l’attività cerebrale, aiuta la concentrazione, riduce le tensioni e favorisce il buonumore
  • il rosso: cattura l’attenzione, rafforza la volontà e vince la pigrizia
  • l’arancione: favorisce il pensiero positivo e l’entusiasmo

I colori caldi trasmettono, dunque, sensazioni di accoglienza, convivialità e benessere. Li puoi utilizzare nelle stanze a nord poco soleggiate, negli spazi living e nello studio. Sono tinte forti: ti consiglio di non utilizzarle nell’intera stanza ma di utilizzarle per un punto focale, una parete, una nicchia, un angolo.

 

Quali sono i colori freddi

I colori freddi si chiamano così perché contengono una maggiore quantità di blu ed evocano la tranquillità e la freschezza della natura. Sono:

  • il blu: rilassa la mente sovraeccitata, è utile in caso di agitazione e insonnia
  • il verde: ha effetto calmante del sistema nervoso, genera armonia ed equilibrio
  • il viola: stimola l’emisfero destro, quello della creatività, fantasia, ispirazione artistica, spiritualità

Il richiamo alla natura li rende adatti agli ambienti della casa dedicati al riposo, al relax, alla concentrazione. I colori freddi sono adatti per ambienti grandi e luminosi, esposti a Sud. Se hai spazi piccoli utilizzali in una nuance tenue, altrimenti la percezione è di restringimento dell’ambiente.

 

Quali sono i colori neutri?

I colori neutri hanno questo nome perché non hanno nessuna tinta prevalente che li caratterizza. Sono:

  • bianco: se predominante suscita sensazioni di freschezza e di spazio
  • grigio: crea bei contrasti con accessori di colore più intenso
  • nero: perfetto se abbinato al grigio tenue o al bianco
  • beige, avorio e crema: creano minor contrasto del bianco e sono più opachi

Se il tuo ambiente è piccolo o esposto a nord, i colori neutri lo faranno percepire più luminoso e ampio. Inserisci poi degli accessori con tinte forti per creare un po’ di contrasto.

 

Per gli abbinamenti cromatici usa la regola del 60-30-10

Ora che hai le idee un po’ più chiare su tinte calde, fredde e neutre ti starai probabilmente chiedendo come abbinarli tra loro. Per distribuire i colori nell’ambiente il mio suggerimento è di seguire la regola del 60-30-10.

In cosa consiste? In pratica devi utilizzare le tinte scelte seguendo queste percentuali:

  • il 60% dello spazio con il colore dominante che farà da sfondo (le pareti o il pavimento)
  • il 30% dello spazio con il colore secondario, per creare un punto focale di contrasto (usa mobili, tappeti o tende)
  • il 10% dello spazio con il colore “accento”, cioè la tinta che spezzerà l’uniformità cromatica (usa accessori, cuscini, fiori, dipinti)

 

Il colore ti aiuta a realizzare il tuo nido, il tuo angolo di benessere. Non dimenticare, però, che la casa esprime la tua personalità, quindi dedica del tempo alla personalizzazione. Per farlo, il primo passo consiste nell’individuare i colori che preferisci. Sai quali sono? Eccoti un esercizio per scoprire la tua palette di colori.

Esercizio

Ti propongo un esercizio di visualizzazione, una tecnica che consiste nel creare/osservare cose, ambienti, situazioni nella propria mente, come se stessimo osservando un film.

Prenditi qualche minuto solo per te, siediti in un posto tranquillo, chiudi gli occhi, fai qualche respiro profondo e rilassati, metti una musica di sottofondo. Ora comincia a creare/osservare il tuo film: visualizza un luogo che ti suscita sensazioni positive, nel quale ti senti a tuo agio, sia con il corpo che con la mente.

Che luogo vedi? Potrebbe essere un paesaggio naturale (una spiaggia, il mare, un prato, una distesa sabbiosa, un bosco, delle montagne…) oppure un ambiente interno (un salotto, una cucina, uno studio …).

Indipendentemente dall’immagine che crei/osservi, quali sono i colori più presenti nel tuo film? Nel momento in cui aprirai gli occhi, non perdere quelle sensazioni e cerca subito una fotografia, un disegno, un oggetto, un tessuto, dove ritrovare quegli stessi colori. Hai scoperto la tua palette preferita!

 

Se ti ho incuriosito e vuoi approfondire il tema del colore  scrivimi e ti invierò in regalo il mio ebook dal titolo “Color your home”






FacebooktwitterredditlinkedintumblrmailFacebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *